Crea sito

Rifugio San Grato

» Posted by on Nov 23, 2014 in I Rifugi | Commenti disabilitati su Rifugio San Grato

Rifugio San Grato

<<qui il tempo si è fermato, c’è un’atmosfera di pace, dopo tante guerre vissute, dopo tanti fucili, mine, soldati, che passando da questo luogo hanno lasciato segni, ricordi e qualcuno anche la vita. Ci troviamo in una delle valli che amo di più, dove camminare significa respirare l’odore della resina dei pini, il profumo torbato del muschio. Dove il fumo che si alza nel cielo non è una granata esplosa, ma il fuoco del camino, dove di solito sopra c’è un pagliolo pieno di polenta e formaggio fuso.

Descrizione

 Storia

Il rifugio San Grato nasce nel 1958 come piccolo chioschetto, negli anni 70 viene poi ampliato dai più assidui frequentatori formando l’Associazione “Amici di San Grato”, con l’intento di valorizzare la località e ampliando quindi la struttura.

Dal ’99 ad oggi il rifugio è stato dato in gestione a Gianola Francesca.

Il rifugio comprende servizio bar e ristorante, con piatti tipici locali sia della Muggiasca sia dell’Alta Valsassina.
E’ possibile prenotare pranzi per compagnie e per festeggiare qualsiasi tipo di evento, dall’anniversario di matrimonio, cresime, prime comunioni, battesimi e coscritti e con la eventualità di utilizzare quale sinergia la vicina chiesetta di San Grato. Sul terreno annesso circostante vi è un campo da bocce e, per i più piccoli nostri clienti, è possibile giocare in assoluta tranquillità, usufruendo del nostro piccolo parco giochi.

La chiesa di San Grato sorge su di un’altura dominando il lago di Como, dalla quale si può ammirare la chiostra delle Alpi fino al Monte Rosa.
La chiesa di San Grato custodì un’opera di rara bellezza e prestigio artistico; si tratta di una statua in legno di castagno datata XIII° secolo, raffigurante San Grato; nel 1976 per interessamento della Sovrintendenza milanese alle Belle Arti l’opera è stata sottoposta ad un intervento conservativo radicale, classificata tra i Beni ed esposta alla Pinacoteca di Brera.
Per ornare la chiesetta è stata realizzata una copia della statua, collocata a metà della navata sulla mensola su cui era posta l’originale, ora conservata in luogo più sicuro.

Ogni anno, il 25 Aprile e l’ultima domenica di Settembre (festa di San Grato), viene celebrata la Santa messa.